sabato 1 maggio 2010

Al Cambio (Tana del Porco) - Spotorno





ATTENZIONE!
Troverete i nostri reportage in forma più completa e godibile in
Convivium
(con i capitoli "Profilo dello Chef", "Mappa e percorso", "La carta", "Cucina all'opera", "Informazioni utili" e con una veste grafica più ricca e accattivante).
Vi invitiamo a proseguire li nella vostra lettura.


Via XXV Aprile, 72
Spotorno (SV)
Tel. 019 7415537

Data Reportage: 1-5-10
Tipologia del Locale: Ristorante
Chef: Dino Balzano

Descrizione.

Il ristorante Al Cambio si trova nel centro di Spotorno, in una via pedonale parallela al lungomare.
Inizialmente gestito da Dino Balzano e Monica Abate, dopo la fuoruscita di lei si è trasformato in locale di impronta più informale - il che ha permesso di ridurre i prezzi pur mantenendo un'ottima cucina di territorio. Al nome originario è stata inoltre aggiunta la didascalia "Tana del Porco".





Una lavagna esposta all'esterno indica i piatti del giorno. All'ingresso si trova il bancone del bar.



Gli ambienti sono suddivisi in due salette, separate otticamente da una teca in cristallo che contiene un'infinità di tappi di sughero di produttori famosi.













L'arredamento è giovane e sbarazzino, coloratissimo.



Nella cantina, la rastrelliera che contiene i vini.



L'apparecchiatura prevede tovagliette di carta, con calici Rona e posate Sambonet in acciaio.
Si beve bene, scegliendo da una carta non dispersiva ma assolutamente meditata.



In cucina, Dino Balzano con l'aiuto di Francesco. Qui lo vediamo preparare le tagliatelle al nero di seppia che ritroveremo fra i piatti servitici.





Dino Balzano è anche personaggio eccentrico e divertente, oltre che chef preparato.





In sala, il servizio viene svolto dall'efficientissima Giovanna.



La carta

Menù degustazione di terra
€ 25,00

Menù degustazione di mare
€ 35,00

bevande escluse e per tutto il tavolo

Le entrate

Cipolle ripiene   € 8,00 (mezza porzione   € 5,00)
Insalata di baccalà   € 8,00 (mezza porzione   € 5,00)
Battuta di scamone al coltello   € 9,00
Gamberi di Oneglia al quinto quarto   € 13,00 (mezza porzione   € 7,00)
Capuccino di buridda   € 11,00 (mezza porzione   € 6,00)

Le paste

Gnocchi panna, pomodoro e pesto   € 10,00 (mezza porzione   € 6,00)
Pasta e fagioli   € 8,00 (mezza porzione   € 5,00)
Trofie vongole e trombette   € 13,00 (mezza porzione   € 8,00)
Tagliatelle alle acciughe e crema di limoni   € 12,00 (mezza porzione   € 7,00)
Linguine al nero di seppia   € 14,00

Dal mare e dalla Terra

Polpo piastrato su purée all'aglio cotto   € 12,00 (mezza porzione   € 7,00)
Filetto di cernia alla ligure   € 14,00 (mezza porzione   € 8,00)
Acciughe di Bra in gazpacio   € 12,00 (mezza porzione   € 7,00)
Tra il crudo e il cotto   € 13,00
Kebab di seppie   € 14,00

Dolci della Casa

€ 5,00

Il nostro pasto



Panini bianchi, panini alle olive e grissini mignon.

Aperitivo e appetizer



De Vite Vigneti delle Dolomiti 2008, imbottigliato da J. Hofstatter, Termeno (BZ).
E' un "misto uvaggi" da uve Pinot Bianco, Müller Thurgau e Sauvignon, di color giallo chiaro, con lievi riflessi verdognoli, caratterizzato da aromi di mela e leggeri sentori di vaniglia.
Un bianco di classe che berremo a tutto pasto.





Sfiziosa insalata di baccalà con prezzemolo, crostini di pane, pomodoro e ricotta di pecora.

Antipasti











Il piatto di freschissime cruditées: amande con salsa tartara, tonno nostrano (palamita) con le mele, gambero bianco nostrano con le fragole, acciughe marinate e Gambero di Oneglia sgusciato.
Il tutto accompagnato da gelatina di gamberi.

Primi piatti





Succulenti taglioloni neri (al nero di seppia, quelli fotografati durante la preparazione in cucina) con gamberi nostrani e pomodorini.

Secondi piatti





Il "Cappuccino di seppia": originale preparazione a base di seppie rosticciate, con vellutata di piselli, panna aromatizzata al salmone e polvere di nero di seppia.

Dessert





Scenograficamente servita su lastra di ardesia, una composizione di dolci in assaggio: il semifreddo al torrone, la mousse al gianduja, la mousse al cioccolato bianco, la mousse all'amaretto, il classico salame di cioccolato e la composta di mele.



Il caffè finale.

Commenti

A chi ci abbia seguito fin qui, crediamo di avere fornito elementi sufficienti per formarsi una propria opinione autonoma.
A chi desideri conoscere anche la nostra, accompagnata da altre informazioni quali la mappa satellitare interattiva con i percorsi, i giorni di chiusura, l'indirizzo del sito web e della posta elettronica, oltre che dalle nostre consuete foto-ricordo assieme allo chef, al patron e al personale di sala, rivolgiamo l'invito ad una lettura integrale di questo stesso articolo sul nostro sito Convivium, con l'avvertenza che anche li, per procedere oltre il medesimo sbarramento, gli occorrerà registrarsi.
La registrazione in Convivium è semplice, veloce, sicura, gratuita e assolutamente rispettosa della vostra privacy.
Qui sul blog -luogo interattivo per definizione- lasciamo invece spazio a voi e ai vostri commenti.



Fai tu il Critico sul Blog!

I Post civili e propositivi sono graditi.
Raccomandiamo educazione: i commenti sono sottoposti a regole e vengono moderati, prendi visione della policy prima di postare.

PUBBLICA IL TUO POST: