mercoledì 6 ottobre 2010

Ca' Matilde - Quattro Castella





ATTENZIONE!
Troverete i nostri reportage in forma più completa e godibile in
Convivium
(con i capitoli "Profilo dello Chef", "Mappa e percorso", "La carta", "Cucina all'opera", "Informazioni utili" e con una veste grafica più ricca e accattivante).
Vi invitiamo a proseguire li nella vostra lettura.


Via della Polita, 14
Loc. Rubbianino
Quattro Castella (RE)
Tel. 0522 889560

Data Reportage: 6-10-10
Tipologia del Locale: Ristorante e Locanda, Stella Michelin
Chef: Andrea Incerti Vezzani

Descrizione.

Il Ristorante e Locanda Ca' Matilde è ospitato in un caratteristico casale di campagna immerso nel verde delle terre matildiche, circondato da un curato giardino.







Nelle foto precedenti, scattate di giorno, alcune immagini degli esterni e dell'ingresso, come anticipazione del servizio che lemilleUnanotte dedica alla bellissima Locanda.



Il nostro reportage sul ristorante gastronomico prende il via con uno scorcio dell'angolo conversazione esterno, abbellito dalle candele accese, che arreda l'ingresso del locale.
Varcata la soglia, le due sale da pranzo si presentano preziose ed eleganti, ricche di atmosfera.







Tutti i particolari d'arredamento sono giocati su calde tinte crema che ben si abbinano ai pavimenti in cotto, su cui spiccano le bellissime sedie in legno con gli schienali intarsiati ed i tavoli ben distanziati apparecchiati in chiaro.











La riuscita illuminazione ad appliques e faretti alogeni sospesi -progettata per donare risalto a ogni particolare- crea una gradazione di luce piacevole e rilassante.
A questo si aggiunge una piacevole musica di sottofondo diffusa in sala, che contribuisce ad una sensazione di benessere generale.
La "mise en place" è curatissima, con tovagliati Perego, calici e posaterie di gran classe e bicchieri da acqua in vetro colorato.







L'ampia e moderna cucina è il regno di Andrea Incerti Vezzani, chef curioso e sperimentatore, giustamente attento ai piatti della tradizione emiliana ma anche incline ad emozionanti giochi di accostamenti e contrasti, suggeritigli da una innata creatività.
Un cuoco completo e interessante, che si esprime con la medesima gran classe anche nelle preparazioni di pasticceria.







In sala la moglie Marcella è una squisita padrona di casa, garbata dispensatrice di coccole e attenzioni per ogni tavolo, supportata magnificamente dalla competenza enologica di Gaetano Palombella -sommelier e degustatore ufficiale AIS- e dal servizio "in punta di piedi" di Vanessa, perfetta senza che quasi se ne percepisca la presenza.

Il nostro pasto



Il pane fatto in casa, con l'utilizzo di farina e lievito madre con lievitazione naturale: pane bianco e integrale, panini ai 5 cereali, panini al latte, filoni e grissini, crackers e focaccia.

Aperitivo e appetizer



Champagne Brut Réserve Jean Vesselle, récoltant-manipulant à Bouzy, Marne (F).





Il benvenuto della cucina, che questa sera propone: insalatina tiepida di sedano e finocchi, con gorgonzola, uvetta, fave di cacao e guanciale croccante.

Antipasti



Riesling-Sylvaner AOC-Valais 2003, vin non filtré, Domaine de Beudon, Les Vignes dans le Ciel, à Fully (CH).
Un grande bianco svizzero biodinamico non filtrato, aromatico e speziato, con sentori di miele, rosa e acacia, fine, superbamente elegante, armonico ed equilibrato... Oro in bottiglia...







Polpo, patate, nocciole, olive, salsa basilico.
Freschezza assoluta e abbinamenti ben assortiti, volti a valorizzare i sapori primari: sarà il leit-motif dell'intera cena.





Tarte tatin di melanzane con pomodori al forno, olive Leccino e besciamella soffice con noce moscata.





Frisella con insalatina tiepida di astice e la sua bisque, con stracciatella e verdure.





Spiedo di coscia e petto di quaglia su caponata di zucchine, origano, scamorza e gnocco croccante.

Primi piatti



Alto Adige Bianco DOC Beyond The Clouds MMVI (2006), imbottigliato nei propri poderi da Elena Walch, Tramin (BZ).
Bianco di gran classe, fortemente legato alla fantasia e all'inventiva della produttrice Elena Walch, è una superba cuvée di uve bianche selezionatissime, scelte per creare una perfetta armonia tra intensità aromatica e complessità al gusto.
Derivato da una selezione di vitigni a bacca bianca -prevalentemente Chardonnay- ha colore paglierino intenso e brillante, profumi floreali e fruttati e gusto pieno e ricco, con un’acidità vivace ben bilanciata da un leggero accenno vanigliato.





Profumati spaghetti al ragù di triglie con bottarga di tonno, cicoria e datterini grigliati.





Ravioli ripieni di faraona con castagne, crema di zucca e rosmarino; qui torniamo alla tradizione, ben rivisitata...







... Tradizione che prosegue con la lasagnetta gratinata con erbette e ragù alla bolognese.

Secondi piatti







"Bastoncini" di ricciola croccanti su verdure al curry in carta di riso, ketchup fatto in casa e salsa di maionese e yogurt.



Barbera d'Alba DOC Marun 2007, imbottigliata all'origine dall'Azienda Agricola Matteo Correggia, Canale (CN).
Una barbera dal bel colore granato, con sentori di frutti rossi, caffè e tabacco, dal gusto potente e concentrato, con un finale persistente e armonico.







Stinchetto di maialino da latte su crema di patate, finocchi croccanti, peperoni confit e gelato alla senape.
Tenero e saporito, una bontà...

Dessert



Alto Adige Gewütztraminer DOC Joseph 2008, vendemmia tardiva, imbottigliato da Hofstätter, Termeno (BZ).
Prodotto da acini stramaturi vendemmiati in Novembre inoltrato, matura in piccole botti di rovere per 12 mesi e viene affinato per altri 6 in bottiglia.
E' un vino dal colore dorato, che sprigiona profumi intensi di frutti esotici (mango, papaia, lychee), con un gusto ricco in cui si distinguono aromi tipicamente varietali.





Zuppetta di melograno con gelato alla mela verde e cannolo siciliano (ripieno di ricotta e pera).







Cremoso "Caramelia" con meringa alla menta, crema al frutto della passione, castagne e nocciole sbriciolate.









La piccola pasticceria: mini muffin al cioccolato fondente, cannellino con crema pasticcera e mandorle, uova dolce (composta da panna cotta e crema ai frutti esotici), gelatina di cedrata, tartufo al cioccolato bianco e cocco, castagna.



Il caffè finale.

Commenti

A chi ci abbia seguito fin qui, crediamo di avere fornito elementi sufficienti per formarsi una propria opinione autonoma.
A chi desideri conoscere anche la nostra, accompagnata da altre informazioni quali la mappa satellitare interattiva con i percorsi, i giorni di chiusura, l'indirizzo del sito web e della posta elettronica, oltre che dalle nostre consuete foto-ricordo assieme allo chef, al patron e al personale di sala, rivolgiamo l'invito ad una lettura integrale di questo stesso articolo sul nostro sito Convivium, con l'avvertenza che anche li, per procedere oltre il medesimo sbarramento, gli occorrerà registrarsi.
La registrazione in Convivium è semplice, veloce, sicura, gratuita e assolutamente rispettosa della vostra privacy.
Qui sul blog -luogo interattivo per definizione- lasciamo invece spazio a voi e ai vostri commenti.



Fai tu il Critico sul Blog!

I Post civili e propositivi sono graditi.
Raccomandiamo educazione: i commenti sono sottoposti a regole e vengono moderati, prendi visione della policy prima di postare.

PUBBLICA IL TUO POST:

Nessun commento: