lunedì 4 ottobre 2010

Antica Locanda Stella D'Oro - Soragna





ATTENZIONE!
Troverete i nostri reportage in forma più completa e godibile in
Convivium
(con i capitoli "Profilo dello Chef", "Mappa e percorso", "La carta", "Cucina all'opera", "Informazioni utili" e con una veste grafica più ricca e accattivante).
Vi invitiamo a proseguire li nella vostra lettura.


Via Mazzini, 8
Soragna (PR)
Tel. 0524 597122

Data Reportage: 4-10-10
Tipologia del Locale: Ristorante e Locanda, Stella Michelin
Chef: Marco Dallabona

Descrizione.

L'Antica Locanda Stella D'Oro, la cui sede si trova a Soragna, ha lontane origini storiche risalenti a metà Ottocento.
Condotta dalla famiglia Dallabona dal 2001, la Locanda si presenta nel centro del paese con una bella insegna in ferro battuto.





All'ingresso si trovano l'angolo salotto con caminetto ed il bancone del bar.
L'atmosfera è calda e famigliare. Grazie alla squisita ospitalità dei Dallabona ci si sente come a casa propria.





Il ristorante è suddiviso in due sale.







Noi abbiamo cenato nella seconda, arredata con grandi tavoli rotondi ben distanziati e fortemente caratterizzata dalla parete di fondo ad archi con le mezze colonne a capitelli ed i mattoni a vista.
Lo sguardo viene attirato dal lampadario di design, dal soffitto con le travi a vista, dalle sculture e i dipinti presenti nelle nicchie e dalle numerose bottiglie ivi esposte in bella mostra.







La curata "mise en place" è realizzata con sottopiatti in argento, posaterie Broggi in argento e calici Schott Zwiesel.





La carta dei vini -il libro con la copertina rossa, che annovera anche una vasta scelta di Champagne- è davvero monumentale.
Diamo anche uno sguardo ai bagni, moderni e confortevoli...





La cucina di Marco Dallabona coniuga puntigliosità nella scelta delle materie prime -quali salumi di ampie stagionature, carni e tutti i prodotti stagionali dell'orto- con una tecnica di primordine, per dare vita a preparazioni autenticamente di territorio, impreziosite da tocchi di creatività.
Unita ad intuito e competenza nella scelta dei vini, rende la Stella d'Oro meta ambita per tutti i buongustai.
Siamo stati serviti dalla moglie Maria Dallabona, squisita padrona di casa.

Il nostro pasto



Il cestino del pane e dei grissini.

Appetizer



Malvasia dell'Emilia IGT Forte Rigoni Gran Cru, vino frizzante bianco, imbottigliato all'origine dall'Azienda Agricola Ariola, Calicella di Pilastro, Langhirano (PR).
Colore giallo paglierino e profumo fruttato, persistente, fragrante e intenso per un ottimo vino da aperitivo.







Nel cucchiaio di porcellana, la ricottina condita con olio extravergine e pomodoro.
Il crostino caldo condito con burro, acciuga e pancetta di maiale nero.

Antipasti





Foie gras, gelato al parmigiano e pan brioche. Riuscitissimo e originale abbinamento.



Lambrusco dell'Emilia IGT Maritata, vino rosso vivace, imbottigliato da Tomasetti Family Winery Santa Croce (PR).
Prodotto da uve Lambrusco provenienti da un solo vigneto -il Rosaria Consoli, in Santa Croce- è un Lambrusco alla vecchia maniera, poco "ruffiano" ma molto sincero.





La sequenza di tartar: cavallo, vitello, chianina e pera, con yogurt, olio emulsionato e tre crostini, (quello triangolare fatto con la stessa pasta sfoglia dei tortelli).





Fiori di zucchine e zucchine fritte in tempura, da intingere a piacere nella salsina agrodolce.







L'uovo poché con l'insalata di provola, parmigiano, tartufo nero e zucca, piatto piacevolmente giocato tra il dolce e il salato.

Primi piatti



Colli Piacentini DOC Bonarda Manvantara 2005, prodotto e imbottigliato dall'Azienda Agricola Luretta, Castello di Momeliano, Gazzola (PC).
Prodotto con uve da agricoltura biologica, viene affinato in barriques e poi in bottiglia per almeno 9 mesi.





Il Savarin di riso: riso alla parmigiana mantecato con burro e formaggio, ricoperto da lingua salmistrata con salsa a base di porcini secchi e polpettine di carne, piatto molto tipico, in ricordo di Mirella e Peppino Cantarelli, gli indimenticabili osti parmensi (primi in regione ad essere insigniti di due Stelle Michelin) che cambiarono la maniera di fare ristorazione in Italia.







Deliziosi tortelli di zucca con semi di zucca tostati e zucca essiccata.

Secondi piatti



Colli Piacentini DOC Gutturnio Vignamorello 2007, imbottigliato all'origine da La Tosa! di Stefano e Ferruccio Pizzamiglio, Vigolzone (PC).
Un buon rosso fermo e strutturato -da uve 60% Barbera e 40% Bonarda che vengono raccolte a uno stadio di maturità avanzata- che già abbiamo avuto modo di degustare (di un anno più giovane) nel corso di questo nostro Speciale Emilia.







Filetto rosa di Parma: il filetto di vitello arrotolato e farcito con scaglie di parmigiano e prosciutto, servito con patate al forno e salsina al tartufo da intingere a piacere.





Suprema di faraona caramellata all'aceto balsamico, servita con mele, sedano e ribes rosso.

Dessert



Perinelli Annosei, vino da uve stramature bianco dolce, ottenuto da vendemmia tardiva e da appassimento negli antichi solai del XVI secolo di uve Malvasia di candia Aromatica, Semillon e Viogner.
Vino dorato dal profumo intenso e persistente, con sentori di fichi secchi, albicocche e miele, è prodotto dall'Azienda Agricola Perinelli, Ponte dell'Olio (PC).







Zuppa inglese con panna, amaretti e zabaione caldo... Servita scomposta: bisogna ricomporla prendendo un po' di ciascun elemento.







La millefoglie rivisitata: pasta filo caramellata, crema e lamponi.



Il caffè finale.

Le camere della Locanda

La Locanda Stella d'Oro dispone di 14 accoglienti camere, classificate tre stelle.
Tutte hanno bagno privato, TV, telefono ed aria condizionata.













Nelle foto a seguire, gli spazi comuni a disposizione dei clienti della Locanda, con il bel patio fiorito centrale.







Le camere trovano posto in due ali collegate da una loggia arredata con tavolini e sedie in midollino.





La colazione -servita nell'angolo bar- propone fragranti brioches, fette biscottate, burro e marmellate.
I prezzi per pernottamento in locanda, con la prima colazione, sono compresi fra i 100 e i 120 euro.

Commenti

A chi ci abbia seguito fin qui, crediamo di avere fornito elementi sufficienti per formarsi una propria opinione autonoma.
A chi desideri conoscere anche la nostra, accompagnata da altre informazioni quali la mappa satellitare interattiva con i percorsi, i giorni di chiusura, l'indirizzo del sito web e della posta elettronica, oltre che dalle nostre consuete foto-ricordo assieme allo chef, al patron e al personale di sala, rivolgiamo l'invito ad una lettura integrale di questo stesso articolo sul nostro sito Convivium, con l'avvertenza che anche li, per procedere oltre il medesimo sbarramento, gli occorrerà registrarsi.
La registrazione in Convivium è semplice, veloce, sicura, gratuita e assolutamente rispettosa della vostra privacy.
Qui sul blog -luogo interattivo per definizione- lasciamo invece spazio a voi e ai vostri commenti.



Fai tu il Critico sul Blog!

I Post civili e propositivi sono graditi.
Raccomandiamo educazione: i commenti sono sottoposti a regole e vengono moderati, prendi visione della policy prima di postare.

PUBBLICA IL TUO POST:

Nessun commento: